Matera capitale culturale. Un modo per parlare del Sud

Matera capitale culturale. Un modo per parlare del Sud

Si riparte da Matera. Città della Lucania, famosa per i suoi magnifici sassi bianchi oltre che per le sue meravigliose architetture in stile romanico, come la Cattedrale e la Chiesa di San Giovanni Battista. Si riparte da Matera per tornare a parlare di Sud e del Sud. Sempre più sprofondato nel rosso, questo Sud. Profondo Sud.

Ci voleva la designazione a capitale della Cultura, edizione 2019, per…

View On WordPress

La pace europea in attesa della Grande Guerra/3

La pace europea in attesa della Grande Guerra/3

Il Novecento fu il secolo delle due guerre mondiali, dell’incedere della violenza e dell’uso delle armi moderne. Un’epoca nella quale la guerra sembrava ancora l’elemento di maggiore importanza per gli Stati europei, nonostante nel XIX secolo i conflitti europei furono ridottissimi. Attraverso lo studio dello storico statunitense James Sheehan, intitolato “L’età post-eroica. Guerra e pace…

View On WordPress

Quello che la Francia mi da’ (e l’Italia no) – parte 2

Quello che la Francia mi da’ (e l’Italia no) – parte 2

Ci siamo lasciati parlando di stupendi uccelli in migrazione. Da lì vorrei ripartire per continuare insieme tra le righe questo breve resoconto di storie di viaggi d’esodo. Prendiamo il caso di quest’albatro, dalle grandi ali ma incapace di camminare al suolo come nella celebre poesia di Baudelaire. Si presenta a un Café anni Trenta dove suonano lo swing, solo. Amico di amici argentini, si…

View On WordPress

Dialoghi risibili e situazioni inverosimili in Into The Storm

Dialoghi risibili e situazioni inverosimili in Into The Storm

Il film corre sul filo del rasoio. Da una parte gli effetti speciali, ben costruiti nella loro irrealtà, tengono lo spettatore con lo sguardo verso lo schermo. Dall’altra parte la trama porta la mano dello stesso spettatore a grattarsi la testa e coprire la bocca che sbadiglia. A metà tra riprese da regista e amatoriale, con un cast di seconda scelta, il film presenta qualche lacuna nella trama e…

View On WordPress

Lucy: come pentirsi di essere andati al cinema

Lucy: come pentirsi di essere andati al cinema

Con l’inizio dell’autunno, è consuetudine ritornare al cinema. Magari perché con il diminuire della confusione mondana e l’abbassarsi delle temperature, infilarsi in una sala climatizzata può solo far piacere; magari perché si è rimasti colpiti da un trailer, consigliato da un amico caro. Lucy, pellicola del francese Luc Besson, con una bellissima Scarlett Johansson e un sempiterno Morgan Freeman

View On WordPress

Si può governare a sinistra?

Si può governare a sinistra?

La spaccatura in seno al PD e le difficoltà di Renzi di riuscire a organizzare la sua stessa maggioranza, pongono un interrogativo sulla capacità del Governo di riuscire a gestire questa fase delicata tra riforme da attuare e crisi da combattere. L’intervento di Jean-Marie Colombani su Direct Matin di lunedì 29 settembre, allarga la questione su un terreno continentale. In tal senso…

View On WordPress

De Magistris e le dimissioni che non arrivano. Storia di una prassi tutta italiana

De Magistris e le dimissioni che non arrivano. Storia di una prassi tutta italiana

Sembrerebbe appartenere ai politici l’atteggiamento, poco dignitoso, di non dimettersi dopo aver subito una condanna giudiziaria, di qualunque grado essa sia. L’estate scorsa i giornali e i TG nazionali hanno bombardato di notizie l’intero Paese in merito alla condanna definitiva dell’ex Cavaliere ed ex senatore della Repubblica, Silvio Berlusconi. L’imprenditore e politico italiano è stato…

View On WordPress

Quello che la Francia mi dà (e l’Italia no) – parte 1

Quello che la Francia mi dà (e l’Italia no) – parte 1

È possibile sentirsi a casa in terra straniera? Cosa significa sentirsi a proprio agio più fuori casa che dentro? Vuol dire che in casa c’è qualcosa che non va, mi sono risposta tornando dall’ennesimo viaggio nella terra dei Galli, la nostra vicina Francia. Viaggio non di piacere, come spero ogni volta, ma soggiorno lacerante e stancante, come osservo specchiandomi nel finestrino del treno e…

View On WordPress

La pace europea in attesa della Grande Guerra/2

La pace europea in attesa della Grande Guerra/2

Il Novecento fu il secolo delle due guerre mondiali, dell’incedere della violenza e dell’uso delle armi moderne. Un’epoca nella quale la guerra sembrava ancora l’elemento di maggiore importanza per gli Stati europei, nonostante nel XIX secolo i conflitti europei furono ridottissimi. Attraverso lo studio dello storico statunitense James Sheehan, intitolato “L’età post-eroica. Guerra e pace…

View On WordPress

La pace europea in attesa della Grande Guerra/2

La pace europea in attesa della Grande Guerra/2

A fine Ottocento gli europei godevano degli effetti del processo di modernità che durante tutto il secolo aveva investito la maggior parte del continente. La popolazione europea dovette rilevare che la violenza e il carattere bellico delle Nazioni si ridusse notevolmente alla fine del XIX secolo.Si venne a creare un senso di sicurezza che portò ad una forma di sociabilità umana tra le genti,…

View On WordPress